Spedizione in Italia Gratuita per tutti gli ordini superiori a 60€
Blog thumbnail

Oli essenziali in gravidanza

Oli essenziali in gravidanza

Blog thumbnail

Non sai quante volte mi fanno questa domanda: “Ma posso usare i cosmetici Double in gravidanza?!?”
La mia risposta è sempre la stessa: ovviamente sì, sono testati, sicuri e non contengono ingredienti controindicati per le donne che aspettano un bambino – o che stanno allattando. 

Nella mia testa – visto che conosco gli INCI dei miei prodotti a memoria e che li formulo scegliendo solo gli ingredienti vegetali più pregiati – la domanda suona strana: perché non dovresti usarli?

E invece la domanda è corretta – e non da “mamma ansiosa” – perché ci sono alcuni ingredienti NATURALI che in gravidanza sono sconsigliati: gli oli essenziali!

Sono ingredienti estremamente potenti, con moltissime funzioni: ci sono oli essenziali antivirali, antimicotici, antisettici, cicatrizzanti, antinfiammatori, insetticidi, antiparassitari, digestivi, espettoranti, tonificanti, analgesici, riscaldanti, lenitivi, rilassanti, energizzanti…. Alcuni interferiscono con la circolazione – il rosmarino ad esempio – e vanno usati con cautela.

Però qualche olio essenziale CONSENTITO in gravidanza c’è e adesso ti dico quali – magari non ti serve, gira questa newsletter a un’amica che aspetta.

I Magnifici 4 – sono talmente sicuri che possono essere usati anche sui bambini:
– Camomilla Romana (anthemis nobilis)
– Lavanda (lavandula officinalis)
 Rosa (rosa damascena)
– Mandarino (citrus nobils – reticulata)


Come acquistarli?

Purtroppo non è obbligatorio per l’azienda che li vende scrivere sull’etichetta se sia un’essenza naturale o sintetica e questo fa sì che in giro si trovi praticamente di tutto!
Come evitare le fregature? Seguendo le regole Double per scegliere un olio essenziale di qualità:

  • Diffida delle marche che vendono tutti gli oli essenziali allo stesso prezzo: il rosmarino NON PUÒ costare quanto la rosa damascena!
  • Scegli i flaconi di vetro scuro.
  • Leggi sempre l’etichetta: dovrebbe riportare informazioni importanti come il nome botanico della pianta, la parte usata, il metodo di estrazione, la provenienza geografica, la data di estrazione e quella di scadenza.
  • Se c’è scritto che vanno bene anche per uso alimentare è una garanzia in più della loro purezza!

Sì, ma COME li uso?
La cosa migliore – e più sicura – è sfruttare le loro proprietà aromaterapiche, quindi utilizzare un diffusore per ambienti e mettere lì qualche goccia dell’olio scelto. In alternativa, puoi mescolarne qualche goccia ad un olio da massaggio o alla tua crema corpo. Evita sempre l’utilizzo orale e/o puro sulla pelle se non sei stata espressamente autorizzata dal tuo medico 🙂

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo Carrello

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close