Spedizione in Italia Gratuita per tutti gli ordini superiori a 60€
Blog thumbnail

Alcool nei cosmetici

Alcool nei cosmetici

Blog thumbnail

Parliamo di alcool e di INCI, perché ho notato che spesso si fa confusione con alcuni ingredienti che si chiamano “alcool” ma non lo sono! 

Se leggi: 
– Alcohol oppure Alcohol Denat. è proprio alcool etilico!
Non quello rosa che si usa per pulire, ma quello trasparente col quale fai il limoncello! Si usa come solvente, serve a sciogliere i principi attivi contenuti nella formula e renderli così più assimilabili dalla pelle. Ha anche un’azione conservante e antibatterica. 
Il problema è che spesso molti brand bio ne usano un botto – lo trovi magari al secondo posto dell’INCI – e per una pelle sensibile e/o secca può risultare troppo aggressivo. 

– Isopropyl AlcoholPropyl AlcoholHexyl Alcohol sono la versione light dell’etanolo!
In pratica hanno le stesse capacità dell’etanolo ma sono più delicati sulla pelle, perché la loro composizione chimica è diversa. Resta però invariato il discorso della dosi: se sono ai primi posti dell’INCI non è un buon segno.

– Cethyl AlcoholCethearyl AlcoholMiristyl Alcohol, Lauryl Alcohol NON sono alcool!
Sono alcoli grassi, rispetto all’etilico hanno più atomi di carbonio e hanno proprietà emollienti e idratanti. Vengono usati in cosmesi sopratutto come emulsionanti, ovvero quegli ingredienti che “convincono” le molecole grasse e quelle acquose presenti in formula a stare insieme – che si sa, acqua e olio non vanno d’accordo. 
Questi, a seconda della formula, possono essere presenti anche in concentrazioni maggiori: banalmente, una crema più nutriente avrà bisogno di più emulsionante per rimanere stabile.

Spero che questa piccola classificazione ti possa essere utile

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo Carrello

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close